Via Marini 3c (Bologna).

3703475237

Progetti per Ragazzi

PROGETTO TUTTI PER UNO, UNO PER TUTTI

 

LABORATORI E ATTIVITÀ DI EDUCAZIONE ALLA CONSAPEVOLEZZA DI SÉ E AL RISPETTO DELL’ALTRO

 

RIVOLTO A RAGAZZI DI OGNI ETÀ

 

Si tratta di un progetto nato dall’esigenza di diffondere l’importanza del rispetto dell’altro. Si parte dalla consapevolezza che spesso le radici dei comportamenti irrispettosi affondano in pregiudizi culturali e in difficoltà di integrazione, tramutandosi poi in atteggiamenti antisociali. E’ importante per questo agire sul rispetto dell’altro come diversità. La scuola non è solo un luogo di studio ma anche un ambiente dove si creano e si vivono relazioni: rapporti tra compagni e compagne di classe; rapporti tra insegnanti e allievi; tra insegnanti e genitori e tra insegnanti e altri insegnanti. Data la sempre maggiore importanza delle abilità comunicative e relazionali nella vita privata e lavorativa, è inoltre necessario che la scuola assuma un ruolo attivo nell’educazione di tali abilità, così da favorire una buona integrazione dei giovani nella società. Si tratta di un percorso attivo con l’obiettivo di proporre più punti di vista possibili nell’esplorazione delle tematiche di genere, delle regole e di rispetto tutto attraverso la messa in gioco del proprio sé e delle dinamiche relazionali.

Tutto sarà possibile grazie all’impegno di bambini e bambine che insieme all’esperto si metteranno in gioco per aprirsi al dialogo e rappresentare un impegno personale al rispetto delle regole e al rispetto dell’altro.

Infatti sin dall’inizio nel processo di maturazione del bambino occorre sollecitare e promuovere la competenza sociale favorendo la capacità di ascolto. Pertanto il percorso di laboratori esperienziali sarà volto ad educare al rispetto per favorire la cooperazione e la collaborazione nel gruppo classe.

OBIETTIVI/FINALITA’

Per intervenire in aiuto e dare risposte adeguate ai bisogni della classe, il progetto si prefissa l’obiettivo di attivare le risorse positive del singolo e del gruppo lavorando su più livelli:

  • – favorire una pedagogia dell’ascolto e dell’accoglienza corporea, mediante esperienze di base necessarie al raggiungimento della pienezza di vita atte a promuovere il benessere del bambino al fine di migliorare la permanenza nella classe e far emergere le risorse presenti;
  • – educare al riconoscimento ed espressione di Sé, dell’Altro e delle proprie emozioni;
  • – veicolare i concetti di punti di forza , valore personale e gestione dell’impulsività;
  • – creare uno spazio aperto per la socializzazione;
  • – educare al rispetto dell’altro, alla collaborazione e alla cooperazione;
  • – fornire uno spazio che sostenga l’educazione socio-affettiva e lo sviluppo dell’identità di ogni bambino: tra difficoltà e potenzialità, tra maschile e femminile, tra dipendenza e autonomia, tra emozione, immaginazione e razionalità;
METODOLOGIA E AZIONI

Il progetto prevede una metodologia interattiva, basata sui principi della Pedagogia Clinica e realizzata per mezzo di laboratori e attività esperienziali. Verranno utilizzate tecniche desunte dai metodi Edumovement®, MusicoPedagogia®, InterArt®, Bongeste® ed Educromo® che forniscono al gruppo possibilità e canali di espressione preferenziali per mezzo della voce, del movimento, della musica, della danza, della respirazione e del disegno.